INTERVENTI FINALIZZATI ALL’INSERIMENTO SOCIO-LAVORATIVO DEI MINORI STRANIERI NON ACCOMPAGNATI

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha pubblicato l’Avviso n. 2/2012 avente ad oggetto la realizzazione di interventi finalizzati all’inserimento socio-lavorativo dei minori stranieri non accompagnati.
Misure rivolte dunque a migranti considerati vulnerabili, con l’obiettivo di migliorare la loro condizione, contrastando fenomeni di sfruttamento, lavoro nero ed esclusione sociale nell’ambito territoriale di riferimento incluso nelle Regioni Obiettivo Convergenza (Calabria, Campania, Puglia, Sicilia).

I soggetti legittimati a presentare la richiesta di finanziamento, in forma di partenariato, sono:
– Comuni;
– Enti gestori di strutture di accoglienza per minori accreditate e/o autorizzate;
– Enti gestori di strutture destinate all’accoglienza temporanea dei minori stranieri non accompagnati ubicati nel territorio delle suddette Regioni;
– Enti e associazioni operanti nel settore dell’immigrazione;
– Soggetti autorizzati allo svolgimento dell’attività di intermediazione di lavoro;
– Organismi pubblici e privati accreditati dalle singole Regioni allo svolgimento di attività di formazione.

Le ATS devono comprendere almeno un Comune.

I destinatari delle attività di progetto da espletare sono i minori stranieri non accompagnati e risiedenti in una delle regioni obiettivo convergenza con le seguenti caratteristiche:

– In fase di transizione verso l’età adulta (17-18 anni);
– Richiedenti/titolari di protezione internazionale o umanitaria;
– Giovani migranti giunti come minori non accompagnati appena maggiorenni o che compiranno tale età nel biennio 2011-2012.

I finanziamenti sono erogati sottoforma di doti individuali di tipo “qualificazione” e “occupazione” per un importo compreso tra i 50.000 ed i 200.000  euro.

Le attività ammissibili a finanziamento nell’ambito delle doti individuali si strutturano come segue:

– Area servizi di accoglienza e presa in carico;
– Area servizi di affiancamento;
– Area servizi di formazione;
– Area servizi al lavoro.

Le domande devono essere presentate entro il 2 luglio 2012 alle ore 13:00.

 

Redazione