SELEZIONE DI PROGETTI STRATEGICI NEI COMUNI DELLA REGIONE CAMPANIA RICADENTI NELLE AREE DI CRISI INDUSTRIALE

Il Ministero dello Sviluppo Economico e la Regione Campania, in attuazione del Protocollo, promuovono la realizzazione di uno o più progetti strategici nelle aree colpite da crisi industriale in Campania tramite il finanziamento di programmi di sviluppo industriale. Soggetto gestore dell’intervento è l’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa S.p.a. -Invitalia.

Il Protocollo è finalizzato alla valorizzazione della vitalità imprenditoriale e delle potenzialità dei singoli territori, in modo da garantire una stabile e duratura occupazione, e prevede l’attuazione, con il supporto de11’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa S.p.a.
Il Protocollo prevede, tra l’altro, di:
• sostenere gli investimenti produttivi nelle aree colpite da crisi industriale in Campania tramite ricorso al:
a) regime di aiuto dei Contratti di sviluppo, istituito con DM 24 settembre 2010, per la promozione di progetti strategici; (60%)
b) regime di aiuto in favore di investimenti produttivi, istituito con DM 23 luglio 2009, per la promozione di progetti orientati al conseguimento di specifici obiettivi di innovazione, miglioramento competitivo e tutela ambientale; (40%)
• demandare la governance delle misure indicate nel Programma a un Comitato esecutivo, istituito con successivo decreto del Ministro dello sviluppo economico in data 22 ottobre 2013.

L’importo complessivo delle risorse assegnate al finanziamento dei due interventi, come sopra definiti, sono pari a € 133.500.000,00.

Il presente avviso è finalizzato a selezionare programmi di sviluppo industriale, costituiti da uno
o più progetti di investimento, e da eventuali progetti di ricerca industriale e prevalente sviluppo sperimentale, aventi carattere innovativo e ad alto valore aggiunto, che siano in grado di determinare un ritorno significativo in termini di prospettive di mercato e di addetti. La previsione di un incremento occupazionale, costituisce requisito di ammissibilità delle istanze di accesso alla procedura di negoziazione di cui al presente avviso. I soggetti beneficiari, inoltre, si impegnano, nell’ambito del rispettivo fabbisogno di addetti, a procedere, previa verifica della sussistenza dei requisiti professionali, prioritariamente all’ assunzione del personale appartenente al bacino di riferimento, individuato dal Comitato esecutivo come segue:
“lavoratori residenti nell’area di crisi che risultino percettori di CIG o risultino iscritti alle liste di mobilità, al momento della nuova assunzione”.

I comuni ricadenti nelle aree colpite da crisi industriale nella regione Campania sono:
– tutti i comuni della provincia di Avellino,
– tutti i comuni della provincia di Caserta,
– i seguenti comuni della provincia di Benevento: Airola, Arpaia, Bonea, Bucciano, Forchia, Montesarchio, Paolisi, Moiano,
– alcuni comuni della provincia di Napoli,
– alcuni comuni della provincia di Salerno.

Le istanze di accesso alla procedura di negoziazione di cui al presente avviso possono essere presentate a partire dal 3 marzo 2014 e sino al 16 aprile 2014.

Redazione